A SOSTEGNO DI PERSONE CON DISABILITA' DEL DISTRETTO 7

Bomporto,Bastiglia,Nonantola,Ravarino,Castelfranco E., S. Cesario

Sede: Via Solimei 21 Castelfranco Emilia

41013

Ufficiale Legge 104: proroga di 12 giorni per i mesi di maggio e giugno

È stata prorogata anche per i mesi di maggio e giugno l’estensione dei permessi retribuiti dalla legge 104. La conferma è nel testo del nuovo decreto all' articolo 73, pubblicato ieri in Gazzetta Ufficiale.
La proroga riguarderà i lavoratori disabili con handicap grave e i lavoratori caregiver, ovvero chi assiste un familiare o affine fino al secondo grado con grave disabilità quanti giorni e a chi spettano 

DI QUANTI GIORNI SI PUO' USUFRUIRE

Così come era successo per i mesi di marzo e aprile, anche nei mesi di maggio e giugno per queste categorie i giorni di permesso salgono a un totale di 18: ai 3 giorni mensili riconosciuti in via ordinaria si aggiungono ulteriori 12 giornate cumulative, che potranno essere fruite anche in modo continuativo al fine di aiutare persone con invalidità che abbiano subito disagi dalle restrizioni per il coronavirus. Sono esclusi da questa proroga: chi lavora a domicilio, gli addetti ai lavori domestici e familiari, i lavoratori agricoli a tempo determinato occupati a giornata (né per se stessi né in qualità di genitori o familiari), i lavoratori autonomi e i lavoratori parasubordinati.

A CHI SPETTANO

Normalmente, per legge, spettano 3 giorni al mese (frazionati in ore, anche continuativi) di permessi. A richiederli possono essere i lavoratori dipendenti

  • genitori (anche se adottivi o affidatari);
  • coniuge (o parte dell’unione civile);
  • convivente;
  • parenti e affini entro il 2° grado;
  • il disabile stesso.

Il diritto ai permessi si estende ai parenti o affini entro il 3° grado se i genitori, il coniuge, la parte dell’unione civile o il convivente hanno compito 65 anni di età ovvero sono anch’essi affetti da patologie invalidanti a carattere permanente, sono deceduti o mancanti.

Ecco il testo del decreto di riferimento:  

Art. 73

"Modifiche all'articolo  24  in  materia  di  permessi  retribuiti  ex
             articolo 33, legge 5 febbraio 1992, n. 104 
 
  1.  All'articolo  24  del  decreto-legge  17  marzo  2020,  n.   18
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27,  al
comma 1, dopo le parole "aprile 2020" sono aggiunte le  seguenti:  "e
di ulteriori complessive dodici  giornate  usufruibili  nei  mesi  di
maggio e giugno 2020.". 
  2. Agli oneri derivanti dal presente  articolo  valutati  in  604,7
milioni di euro per l'anno 2020 si provvede  ai  sensi  dell'articolo
265."